Archivio della categoria: a cosa sto pensando

Ciao Manuela

Ciao Manuela, ti chiedo scusa, sono stato io che ho sbagliato e me ne assumo tutte le colpe. Avevo capito che eri confusa, in crisi, ed ho cercato maldestramente di richiamarti alla realtà, di riportarti sulla terra. Sono stato cattivo … Continua a leggere

L'articolo Ciao Manuela proviene da Storie d'Amore e.... di Piacere.

Il salotto di Gabriele Arcangeli » 2015-01-15 09:47:06

The dreamEcco Gabriele, dopo giorni e notti di nuvoloni e pioggia, questa sera finalmente il cielo ha deciso di tenere fede ai suoi impegni e mostrare i suoi gioielli più belli.

La mia amica Camilla mi ospita volentieri sulla sua terrazza per assistere allo spettacolo migliore dell’estate: la pioggia di stelle. La musica di Baglioni in sottofondo, noi sedute sulle sedie sdraio… mi incanto a guardare uno spicchio di luna che l’estate colora di un giallo tendente all’arancione… il blu scuro  si ammanta di una miriade di brillanti… sono le 22.00 e anche quest’anno mi sa che non riuscirò a vedere nulla.

Eccola invece! Splendido puntino che cadendo lascia una scia luminescente … il mio desiderio  esce spontaneo “ci fosse un uomo al mio fianco adesso… mi rannicchierei tra le sue braccia per qualche coccola…” Un soffio di vento mi scompiglia i capelli e mi riporta per terra… meno male! Vado in casa a prendermi il giubbino di jeans, torno e mi rannicchio ma… nella poltrona vuota…

Camilla continua a raccontarmi del suo nuovo amore… l’ha incontrato ieri, oggi 2 ore al telefono… sono contenta per lei: era tanto che non la vedevo e sentivo così felice, così euforica. L’ascolto, il mio sguardo perso nel cielo… riesco a individuare Cassiopea ed ecco un’altra stella lascia la sua traccia nel buio… penso a te che sei lontano e a quanto vorrei sentire le tue mani scivolare sulla mia pelle e le tue labbra dietro il mio orecchio… l’amica continua a raccontare e ride soddisfatta… e io cosa le racconto?? Ancora di lui che nonostante tutto fa capolino da dietro una costellazione? No, non mi va, le racconto di te e di quanto ti vorrei? Mi prenderebbe per matta…

Altra stella che cade in verticale proprio sopra di me… desidero le tue mani che si infilano sotto la mia gonna… le tue labbra sulle mie per un intenso bacio carico di desiderio… il vento si fa più insistente,  ho freddo adesso…
Altra stella solca il firmamento in orizzontale… Baglioni canta “se anche tu vedi la stessa luna non siamo poi così lontani”… chissà cosa stai facendo, forse stai osservando anche tu il cielo, cerco la mia amatissima luna e mi illudo che anche tu la stia guardando, che  il tuo desiderio si uguale al mio…

Camilla parla, ride, l’ascolto e le rispondo …si certo sono contentissima per lei… una lacrima scende inattesa … ma perché riesco ad allontanare coloro che mi interessano? Perché mi interessano sempre gli uomini sbagliati? Senza accorgermene ste domande sono uscite dalla mia bocca… Camilla sghignazza e mi dice “dai non fare la tragica, prendi le cose con la giusta filosofia! Meglio che non ci sia il titolare così ti puoi dedicare al supplente!!”
Già, un supplente che sta diventando sempre più importante … che vorrei avere vicino …anche adesso… Sorrido e le dico “vorrei avere un uomo al mio fianco ora…” Ancora una bella risata “io invece lo vorrei  sopra … o forse sotto di me ora!!”

Un brillante scivola nuovamente nel cielo… desiderio di te… in effetti che bello sarebbe fare l’amore con te adesso sotto questa cascata di meteoriti che illumina a tratti il cielo… tutto il resto sparisce non conta più… io e te soli sulla terrazza… sentirti scivolare dolcemente dentro di me. Le  tue labbra che frugano il mio corpo, le tue mani tra i mie capelli … i tuoi colpi sempre più profondi… i brividi lungo la schiena non sono più di freddo ma di immenso piacere… ti voglio, mi aggrappo alla tua schiena, i miei fianchi assecondano i tuoi movimenti… finiamo per terra… tu sopra di me le mie gambe allacciate intorno ai tuoi fianchi…  per godere insieme in una notte magica…

Tua Manu

Racconti Erotici

Forse una notte così….

Forse una notte cosi’ non l’ho vista mai, chissa’, forse cento, forse mille volte, forse. Quella stella rossa non e’ mai stata cosi’ grande, forse nessuno l’ha mai vista prima cosi’, eppure brilla sola nel cielo vincendo la luce della … Continua a leggere

L'articolo Forse una notte così…. proviene da Storie d'Amore e.... di Piacere.