Archivio della categoria: dito in culo

Paolo e Isabella – Capitolo 2

Paolo e Isabella, dopo il nostro primo incontro, mi hanno davvero preso in simpatia. Email, messaggi, foto, non passa un giorno senza che loro mi mandino qualcosa di “porcellino” che li ritrae. Una volta mi avevano mandato una loro foto dalle terme, avvinghiati come polipi l’uno all’altra col commento: “Manchi solo tu – e lui […]

Ho voglia di…

E’ un periodo che ho voglia di farmi sculacciare. Sono stato molto cattivo e me lo merito. Vorrei che lei mi facesse mettere sulle sue ginocchia, mi togliesse i pantaloni e le mutande e iniziasse a dirmi quanto sono stato cattivo ultimamente. Lei parla parla parla, e non viene al dunque. Lei sa che voglio […]

Sandra – Capitolo 4

Quel corridoio sembrava non finire più. Nonstante conoscessi un po’ la casa, sembrava il tragitto più lungo mai percorso. Ero a quattro zampe, con un plug nel culo, la burrosa Sandra che mi camminava di fronte, ondeggiante, tenendomi al guinzaglio e l’uccello duro tra le mie cosce. Dopo pochi passi arriviamo in una stanza che […]

Diversa

Un paio di anni fa mi sono ritrovato ad un festino un po’ particolare, di quelli che si vedono solo in film tipo Eyes Wide Shut o simili. Ero stato chiamato da questa coppia di scambisti per partecipare come loro ospite, era richiesto l’abito da sera e la solita estrema e cautelare discrezione: fuori da […]

Paolo e Isabella – Capitolo 1

Qualche settimana fa ero su cam4.com in cam, e mi masturbavo per una cinquantina di visitatori, più o meno credibili, che millantavano di volermi con loro ecc… Di solito non bado mai a questi commenti e interagisco il necessario con i visitatori, ma questa loro insistenza mi aveva impressionato. Lì nella chat non avevo badato […]

L’odore di lei

Adoro quando sei bagnata, adoro quando mi ondeggi il tuo culo davanti e sento l’odore della tua eccitazione. So che mi basterebbe infilarci un dito per farti venire. Ma sono uno stronzo, non lo faccio. Tu continui ad ondeggiare quel tuo culo di fronte a me, io sono nudo immobilizzato dalla tua presenza. Avvicinati che […]