Archivio mensile:luglio 2017

Celebrazione Anale


Almeno una volta alla settimana
e non solo per celebrare il merCULedì,
mi voglio dedicare alla purificazione,
unendo l'utile al dilettevole ed è così che
ingaggio il solito bidello Porco per eseguire
la liturgia anale.

Alcune volte la pratico da sola ma ho
sempre la fotocamera a documentare e a far partecipe
il mio amatissimo pubblico di seguaci.

L'attività di spurgo non è apprezzata da tutti
ma solamente dai grandi cultori dell'anal 
che sono poi le persone più vicine
alle nostre fantasticherie e che spesso ci
danno consigli e suggerimenti che puntualmente
mettiamo in pratica.

La peretta usata in questa entusiasmante clip
se l'è aggiudicata il solito Giordano, un follower 
di twitter che vuole mantenere l'anonimato
e noi lo rispettiamo.

L'idea di richiedermi così peccaminosamente
le mie cose, oltre che ai miei indumenti,
mi appaga da morire.

Godetevi il mio culo



Tiriamo le somme

Nel corso degli anni ho ciucciato qualche dozzina di uccelli
e in ognuno ho riscontrato caratteristiche durante l'apice del piacere.
C'è chi desidera farsi trattenere la cappella in bocca, senza vederne l'effetto
schizzante, c'è che vuole terminare da solo, altri, tipo il bidello, preferiscono
essere ciucciati e mordicchiati energicamente dietro alla cappella, precisamente sul frenulo.
Mi è capitato solo uno che voleva sentire la lingua strusciare sulla corona della cappella
senza provare fastidio e irritazione, mentre la zona prepuzio
piace quasi a tutti e in particolarmodo nella prima fase, quando
il pompino sta prendendo forma e calore.
Un'altro caso a me capitato ( succhio ancora questo individio di tanto in tanto)
è il provare piacere spingendo la lingua nel buchetto dell'uretra
e credo sia un'altro caso isolato come quello della corona.
Qui sotto vi faccio vedere una specifica delle parti di un uccello
perchè anche voi possiate dirmi la vostra, magari qui nei commenti,
non si sa mai che qualcuno mi intrighi così tanto nelle proprie particolarità
da stimolare ed invogliare la mia movimentata fantasia


Mentre qui sotto vi mostro il massimale orgasmico
che riesco a procurare al Gran Porco del bidello
in una delle consuete pompe prelavorative
che mi spingono ad andare in ufficio in condizioni
compromettenti. Non amo lavarmi accuratamente
dopo certi momenti ad alto tasso sessuale.