Archivio mensile:aprile 2017

Basta uno sguardo



La forza di una coppia complice
si esprime anche senza pronunciare una sola parola,
basta uno sguardo per capire tutto...

Sempre prima di andare in ufficio...
ci vediamo al solito posto,  io salgo prima di lui,
gli apro la porta e senza dirmi nulla mi lancia
quello sguardo....io capisco, vuole
che gli pisci in bocca...
lo porto in bagno, senza dire una parola 
mi siedo su lavandino e lui si posa sotto,
piscio gioiosa, mi lecca tutta e mi asciuga...
e ognuno per la sua strada.



il turno di Mimmo

...era già successo un paio di volte...
nel senso che con Mimmo avevamo giocato ed eravamo
stati benissimo, persona gentile, carina e con molte iniziative,
quello che piace a noi, tanto da instaurare un bellissimo rapporto
con il bidello anche al di fuori di questi giochini.
Un pomeriggio avevamo organizzato un terzo ( o forse quarto ) incontro,
tutti e tre ed eravamo tutti al settimo cielo, volavano messaggini a più
non posso già dal mattino presto e l'eccitazione era veramente tanta 
quando verso le 15, orario stabilito per trovarci al nostro covo, 
mi chiama il bidello e mi dice che non può essere presente
causa impegno lavorativo dell'ultimo minuto,
ma che Mimmo stava per arrivare lo stesso...
e che gli dispiaceva moltissimo dargli una buca così...
La situazione mi suonava strana e l'imbarazzo iniziava 
a farsi sentire, si... perchè quando sono col bidello mi sento
completamente un'altra persona e protetta, ma da sola,
 in questi contesti goderecci, non era mai successo.
Ecco che arriva Mimmo, bello e cordiale come al solito
che si finge ignaro di tutto...i due stronzi erano
d'accordo e in quel momento mi sono sentita
una grandissima Troia, ma non la solita, molto di più...
trovarmi li da sola per mano di quel porco del bidello
che voleva essere complice e partecipe ma a distanza, 
al chè lo chiamo con Mimmo a fianco e lui subito
mi dice...vedi che Mimmo ha una gran voglia
di spaccarti il culo...
Mai prima mi aveva sodomizzata...
un brivido rovente mi ha attraversato il corpo,
Mimmo era già nudo ed io bagnata fradicia,
sentivo quell'emozione di una prima volta, 
mi fidavo ciecamente della situazione che i due maiali
avevano creato a puntino..
Foto di rito da mandare al bidello...eccola,
anche per tutti voi.
Da li a qualche minuto le pompate di Mimmo mi
hanno invaso corpo e mente, è stato
meravigliosamente bello.
Grazie a tutti.


Dal racconto "È solo sesso"

"...Patrick era lì, dentro di me, e mi riempiva e mi svuotava per poi riempirmi nuovamente ed inesorabilmente come il mare che s'infrange sulla costa, sempre di più, sempre più a fondo come la marea che sale per conquistare la spiaggia e farla sua, anche se solo per pochi istanti. Ogni colpo che affondava nella mia carne s'impadroniva di un pezzetto di me per riempirmi di lui. Un'osmosi dei sensi..."
Leggi il racconto "È solo sesso" by Sensualissima Passione

CONFESSIONI DI UN EROTOMANE

Grazie  ai vari contatti, avuti di recente con alcuni amici e complici di trombate di varia natura, ho avuto modo di ripercorrere alcune fasi della mia vita da porco. 

In quelle occasioni, durante quegli scambi epistolari,  sono riaffiorati dei ricordi che avevo lasciato in una parte molto nascosta della mia mente. 

Alcuni sono stati determinanti nella mia cultura da erotomane: hanno forgiato il mio carattere da porco. 

Ho capito che, nella mia complessa sessualità come per tutti noi, del resto, sono entrate in ballo le esperienze passate e trascorse. esperienze che godendo del sesso a tutto tondo, mi hanno portato ad essere oggi un bull apprezzato e ricercato.

si tratta di situazioni e argomenti che mi hanno aiutato a capirmi meglio e a dare risposte a domande del tipo:

perchè ho desiderato essere cornuto?
perchè mi sento bisex?
perchè adoro le mutandine usate delle femmine?
perchè sono un guardone^
perchè coordino gan bang?
perchè nonostante l'età sono sempre arrapato?

Ripercorrerò nei prossimi capitoli, la mia vita sessuale iniziata già durante l’infanzia. 
E a questo proposito, voglio ricordare a chi volesse proseguire nella lettura, che non c’è nessun obbligo a dover leggere quanto segue e se si sentono offesi o toccati nella propria sensibilità, bhé… possono chiudere il blog e passare oltre. 

Ah! dimenticavo... ci tengo a precisare che non ho tendenza pedofile, cosa che per altro aborro ma nella prima parte della narrazione di questi ricordi, ci sono episodi che mi sono accaduti da bambino e per i quali non ho nessuna difficoltà a confessarli.

mi auguro che superiate la pigrizia tipica del lettore di racconti erotici, donandomi i vostri commenti, di qualsiasi natura. Potrete scriverli qui sul blog ma anche in privato all'indirizzo: [email protected] 

Buona lettura