Archivio mensile:febbraio 2016

Di bocca buona

Sono Silvia. Convivo da un paio d'anni con Massimo, il mio ragazzo. Gianpietro, il mio miglior amico dai tempi della scuola, spesso veniva a farci visita in serata e cenevamo tutti insieme. Sia a me che a Massimo faceva piacere la sua compagnia dato che è un tipo simpatico dalla battuta facile oltre ad essere un buongustaio a livello culinario. Ero felice che apprezzasse le mie pietanze rendendomi onore come cuoca. Tuttavia le sorprese, nella vita, sono dietro l'angolo. Non avevo mai sospettato che Gianpietro fosse gay. Me ne resi palesemente conto soltanto una fatidica sera: Giampy, dialogando di cibi, iniziò a parlare di wurstel e precisò che adorava quelli "freschi". Non pensando minimamente al sesso asserì ingenua:"sono sempre insaccati, e con i conservanti per giunta...", ma lui deciso replicò:"Mmm non è detto, scommetto che quello di Massimo è bello fresco!", dopodichè si chinò fulmineamente sotto il tavolo e, dopo aver raggiunto le gambe del mio ragazzo, le allargò, gli sbottonò il pantalone in men che non si dica prendendogli l'uccello in bocca con passione e disinvoltura! Restai a bocca aperta e ancor di più osservando il piacere di Massimo nel ricevere tali attenzioni orali da un individuo del suo stesso sesso. Gianpietro era proprio deciso a portare fino in fondo il suo accurato lavoretto e devo dire che ci riuscì egregiamente. In altre parole quella sera si servì da solo: il dessert, a base di calda crema bianca abbondante, lo gustò direttamente dalla fava del mio ragazzo! by Racconti Erotici         



Il manganello duro della legge

Quello del poliziotto è certamente un lavoro duro: sempre per strada, continuamente esposto a pericoli d'ogni genere. Tuttavia questo mestiere ha anche dei lati positivi alle volte, dei rari momenti lieti. E' proprio ciò che accade a quest'agente che arresta un'avvenente delinquente mora tettona. Il prorompente fisico della donna manda in erezione il poderoso cazzo del tutore della legge che, dopo aver ricevuto un favoloso pompino, se la scopa in tutte le posizioni fino a venirle nella fica. Magari i delinquenti fossero tutti così sexy! by Racconti Erotici















Il peggior bar di Milano

Io non vivo in una bella zona di Milano. Non vivo nemmeno nella zona peggiore. Vivo in una zona a metà, assai lontana dalla Milano bene, assai lontana dalla Milano d’epoca, dalla mitologica Milano da bere, dalla movida dei Navigli e pure dalla nuova rampante Milano dalle suggestioni internazionali di Porta Nuova. Io vivo in…

Gli Slip di mia cognata

Vivo in una villetta a schiera confinante con quella di Giusi la sorella di mia moglie, sono Paolo sposato da circa 8 anni e vivo una bellissima vita familiare insieme a Monica, mia moglie, e i miei due pargoletti. Accanto a noi vive Giusi, sorella minore di Monica, sposata anch’essa con Massimo e con due […]

La bibliotecaria matura rende l’asta dura

Leggere è importante si sà, apre la mente, e ciò può essere molto stimolante specialmente se a porgervi i libri c'è una bibliotecaria sexy bionda come lei che si arrampica sensualmente sugli scaffali mostrando le sue grazie. Magari non è più giovanissima, d'accordo, ma si mantiene ancora piuttosto bene, ama la lingerie e i tacchi, è piuttosto vogliosa e sicuramente capace di far drizzare il vostro uccello... Niente male vero? by Racconti Erotici











La biondina presa in sala d’attesa

Tutti i mali sono brutti e, tra questi, rientra quello fastidioso dei denti. Quando il dolore incalza, fino a diventare quasi insopportabile, l'unico rimedio sensato è recarsi dal dentista per cercare di risolvere il problema. In realtà a nessuno piace andarci perchè ciò comporta, oltre alla cospicua spesa, il supplizio di sottoporsi al martirio dei ferri del professionista di turno. Tuttavia, se in tali occasioni si incontrasse una bionda come lei, probabilmente tutto ciò apparirebbe sotto una luce decisamente più piacevole. E' proprio ciò che accade al fortunato protagonista di questo post che, nella sala di attesa, si imbatte in una signorina bionda vogliosa e provocante con prevedibili ed estasianti conseguenze... by Racconti Erotici   















Due piedi in una scarpa

Si potrebbe definire quasi un classico per alcuni uomini viziosi avere due donne, la moglie e l'amante. A lui non basta un'avvenente consorte, vuole inzuppare il biscotto anche nella bella fica dell'amante tettona e troia appassionata di scarpe coi tacchi rossi. Quando l'amante si lamenta del doppio gioco, lui la zittisce amorevolmente a suon di cazzo e tutto sembra filare meravigliosamente liscio come l'olio fino alle fantastiche godute di entrambi. Peccato che, a un certo punto, la moglie di lui becchi la 'coppia clandestina' clamorosamente sul fatto. Caro marito infedele non si porta l'amante a casa! by Racconti Erotici