Archivio mensile:agosto 2015

Notti di provincia

Viola tornò mezz’ora dopo. Sandra fremette d’orrore nel vedere che era seguita da Leffi. Ed era solo l’inizio. Uno per volta entrarono Dotti, Mauri, Vassalli, i coniugi Rebini ed infine Simonetta. Quest’ultima sembrava piuttosto imbarazzata, ma ciò non le impediva di guardare con interesse lo spettacolo di Sandra incatenata e con le gambe spalancate sul […]

Notti di provincia

Viola tornò mezz’ora dopo. Sandra fremette d’orrore nel vedere che era seguita da Leffi. Ed era solo l’inizio. Uno per volta entrarono Dotti, Mauri, Vassalli, i coniugi Rebini ed infine Simonetta. Quest’ultima sembrava piuttosto imbarazzata, ma ciò non le impediva di guardare con interesse lo spettacolo di Sandra incatenata e con le gambe spalancate sul […]

L’Amarcord della Domenica

In questa calda domenica di fine estate
cosa ci può essere di meglio
di una bella bevuta di  sborra saporita?



BUONA DOMENICA


post del  20 novembre 2010


Racconti Erotici




La meravigliosa Troia si concede una ciucciata di cazzo con la raccolta
 differenziata della sborra che ha voluto risparmiarsi per le ore di triste solitudine...








Goloseria

Con questo magnifico contributo spero di farmi
perdonare la mancanza di ieri dove non sono
riuscita a caricare un post inedito.
Questa meraviglia di momento è la consueta
pausa pranzo he mi rigenera dalle rogne dell'uffico,
sono arrivata al punto che se non trascorro il pomeriggio 
zeppa di sborra non riesco a concentrarmi sulle carte...
ed ogni volta cerco di pulirmi sempre meno..
qualche battuta dalla collega giovincella è già arrivata ...
non i fermo qui.

Pensiero fisso:
vorrei farmi sborrare in faccia da tutti voi....












Marzia arrapatrice

L’avevo conosciuta da pochi giorni e dato che era la fine di luglio le ho proposto una vacanza in Toscana, all’isola d’Elba. Erano ormai due anni che andavo nello stesso albergo e se la fanciulla avesse accettato, avrei disdetto la camera singola per prenotarne una matrimoniale. Marzia, una intrigante biondina venticinquenne, sulle prime ha tergiversato […]

Lo schiavo

Era un pomeriggio d’estate, io lavoravo in un ristorante già da un mese avevo allora 18 anni, un locale carino la sera si lavorava poco tranne il sabato. Era giovedì ed io avevo finito di apparecchiare i tavoli, vidi Giusi una ragazza che lavorava con me abbastanza grande (32 anni) che scendeva dalla sua macchina […]